Amministratori di Condominio Napoli

Sei un amministratore di condominio a Napoli?

Vuoi affidare la gestione delle controversie ad un Organismo di Mediazione puntale ed efficace?

Compila il modulo sottostante!

Un nostro esperto ti contatterà per fornirti tutte le informazioni necessarie, ed indicarti tutti i vantaggi del nostro Organismo.

 

 

Se vuoi presentare un istanza online di Mediazione presso il nostro organismo clicca qui:

 

Istanza on line mediazione civile Napoli

 

 

Mediazione in materia di condominio

 

Il d.l. n. 69/2013 c.d. "decreto del fare", convertito con modificazioni nella l. n. 98/2013, ha reintrodotto l'obbligo della mediazione civile e commerciale, per le materie di cui all'art. 5 del d.lgs. n. 28/2010 (diritti reali, successioni, locazioni, contratti assicurativi, bancari, finanziari, ecc.), ivi comprese quelle condominiali


Con tale intervento, quindi, riprende vita l'art. 71 quater delle disposizioni di attuazione del codice civile, introdotto dalla l. n. 220/2012 per disciplinare il procedimento di mediazione per le controversie in materia di condominio.

 

L'art. 71 disp. att. c.c. chiarisce, al primo comma, cosa debba intendersi per controversie "in materia di condominio" cui fa riferimento il citato d.lgs. n. 28/2010, offrendo una nozione ampia che ricomprende, oltre a tutto il capo II del titolo VII del libro III, anche gli artt. 61-72 delle disposizioni attuative del codice civile.

Si tratta, quindi, di tutte le controversie relative sia agli artt. da 1117 a 1139 del codice civile, sia alle previsioni, in materia di condominio, disciplinate nelle disposizioni di attuazione dello stesso codice.

 

All'interno delle controversie condominiali rientrano, pertanto, le vicende riguardanti le parti comuni, la destinazione d'uso delle stesse,  tutte le controversie relative all'amministratore (artt. 1129-1133 c.c.), la sua responsabilità e la sua revoca, alle spese fatte dal condomino senza autorizzazione dell'amministratore o dell'assemblea (art. 1134 c.c.), all'assemblea dei condomini (artt. 1135-1137 c.c.), e al regolamento di condominio (art. 1138 c.c.), nonché le questioni inerenti l'impugnazione delle delibere condominiali (art. 1137 c.c) e le questioni inerenti le disposizioni dettate dagli artt. 61 e 62 disp. att. c.c. in tema di scioglimento del condominio e dall'art. 63 disp. att. c.c. in materia di riscossione dei contributi condominiali.

 

La mediazione non si applica invece "nei procedimenti per ingiunzione, inclusa l'opposizione, fino alla pronuncia sulle istanze di concessione e sospensione della provvisoria esecuzione"; ciò significa che la disciplina della mediazione obbligatoria può scattare nei procedimenti di opposizione al decreto ingiuntivo, solo a seguito della pronuncia giudiziale sulla richiesta di sospensione.

 

L’art. 3 del d.lgs. n. 28/2010, specifica che “lo svolgimento della mediazione non preclude in ogni caso la concessione dei provvedimenti urgenti e cautelari, ne' la trascrizione della domanda giudiziale”. Ciò vuol dire che se l’amministratore, ad esempio, deve promuovere un’azione d’urgenza per ottenere la consegna dei documenti da parte del suo predecessore non deve presentare, preventivamente, istanza di mediazione.

 

Se sei un Amministratore di Condominio a Napoli affidati a noi per la tua istanza di mediazione
che va  presentata a pena di inammissibilità, presso un organismo di mediazione abilitato ubicato nel luogo del giudice territorialmente competente per la controversia, ovvero il luogo in cui è situato il condominio.

La Gef Mediazione Napoli grazie ad un team di mediatori altamente specializzato in materia condominiale  seguirà tutta la procedura di mediazione sollevando l’Amministratore di Condominio da qualunque tipo di incombenza e supportandolo dal punto di vista pratico ma anche strettamente giuridico.

Per qualsiasi domanda in merito alla mediazione per Amministratori di Condominio a Napoli non esitare a contattarci.

 NAPOLI MEDIAZIONE

Email: napoli@gefmediazione.it

Pec: gefnapolimediazione@pec.it